Italian 1

Download PDF by M. Fumagalli Beonio Brocchieri: Cristiani in armi. Da Sant'Agostino a Papa Wojtyla

By M. Fumagalli Beonio Brocchieri

ISBN-10: 8842074373

ISBN-13: 9788842074373

Eightvo pp. 212 ril, sovrac (hard disguise, DJ)

Show description

Read or Download Cristiani in armi. Da Sant'Agostino a Papa Wojtyla PDF

Similar italian_1 books

Get Note di fotonica PDF

L’invenzione del laser ha generato una vera rivoluzione nella scienza e nella tecnologia e ha dato luogo alla nascita di una nuova disciplina chiamata Fotonica. Le applicazioni della Fotonica che hanno un impatto cruciale in molti ambiti della nostra vita sono le comunicazioni in fibra ottica su cui si basa il funzionamento di net e del traffico telefonico su grandi distanze, i dischi ottici (CD, DVD, Blu-ray), l. a. sensoristica ottica di tipo industriale e ambientale, l. a. lavorazione dei materiali e los angeles chirurgia con il laser, l’illuminazione con i LED.

Download e-book for iPad: Panini, tramezzini, burger e ... by

Il panino è sempre più presente nella nostra alimentazione: da risorsa utilizzata di tanto in tanto in occasione di feste, merende o picnic, è diventato oggi davvero familiare, e sono sempre di più coloro che sostituiscono il pranzo con il classico «panino veloce». Ecco quindi una serie di ricette varie, facili e appetitose, che permettono di trasformare questa preparazione, apparentemente frugale, in una vera e propria pietanza, completa e appetitosa, che non ha niente da invidiare a piatti più complessi e elaborati

Extra resources for Cristiani in armi. Da Sant'Agostino a Papa Wojtyla

Example text

Rivestendo la corazza della giustizia, calzando i piedi con la prontezza del Vangelo della pace, con l’elmo della salvezza e la spada dello spirito e tenendo alto lo scudo della fede potrete deviare gli strali del Maligno» (Lettera agli efesini, 6). Come in Clemente di Alessandria e in san Paolo, in numerosi testi cristiani dei primi secoli è frequente il paragone fra la guerra spirituale, il combattimento contro il male interiore, la tentazione da una parte, e la guerra contro un avversario fisico, un altro uomo o un popolo nemico dall’altra.

Rodolfo il Glabro, grande testimone di quegli anni di mutamento, parla di «impegni consacrati presi nei confronti di Dio onnipotente fra i quali la promessa più importante era quella di osservare una pace inviolabile e rifiutare la vendetta». �In forza del giuramento uomini di ogni condizione» – aggiunge Rodolfo – «qual che fosse il crimine di cui si erano macchiati potevano poter camminare senza timore e senza armi». Era un auspicio, naturalmente, ma ottenne qualche risultato. A leggere ad esempio il giuramento di re Roberto il Pio, il quadro della situazione di quei tempi appare pervaso da una inimmaginabile abitudine alla ferocia, e non solo da parte di comuni guerrieri.

Persino il re di Francia prometteva di non violare chiese, di non assalire chierici e monaci, di non bruciare villaggi, di non rapinare i contadini del loro bestiame e i mercanti delle loro mercanzie e del loro denaro: evidentemente era una eventualità che ci si poteva aspettare. Il movimento per la pace generò in molte regioni una milizia «popolare» che perseguitava i trasgressori dell’impegno preso, imponendo però l’arbitrio del vescovo promotore e talvolta un’altra violenza. Il risultato appare sconcertante ai nostri occhi ma anche a quelli di alcuni contemporanei.

Download PDF sample

Cristiani in armi. Da Sant'Agostino a Papa Wojtyla by M. Fumagalli Beonio Brocchieri


by Michael
4.3

Rated 4.70 of 5 – based on 25 votes